Coronavirus, informazioni agli allievi e ai genitori – 2


Informazione all’utenza: in caso di necessità la scuola può essere contattata via mail , al telefono risponderemo solo se saremo presenti in ufficio.


Cari allievi, cari genitori,

come sapete la scuola è fisicamente chiusa ma aperta a distanza: allievi e docenti interagiscono da casa, non più in aula.

In questo particolare momento la scuola si sta organizzando in maniera diversa da quella abituale. Le nuove tecnologie (Moodle e MS Teams), con tutte le complessità che ciò comporta, entrano a far parte della quotidianità facendo sì che, seppur da distante, allievi e docenti rimangano in contatto e riescano a frequentarsi senza particolari problemi.

Riguardo all’insegnamento, le lezioni faranno riferimento alla griglia oraria settimanale già a partire da questa settimana, in particolare da mercoledì 25 marzo. Così facendo, allievi e docenti avranno a disposizione momenti definiti di consultazione e di riferimento. I docenti  vi consegneranno i materiali e le indicazioni su come lavorare attraverso Moodle e quando necessario vi contatteranno  singolarmente, a piccoli gruppi o a classe intera via MS Teams. Ci vorrà un po’ di rodaggio ma con l’impegno responsabile di tutti si riuscirà.

Nel caso qualcuno non disponesse di mezzi sufficienti, si contatti immediatamente la scuola scrivendo all’indirizzo decs-sm.agno@edu.ti.ch indicando la difficoltà e le proprie generalità (nome e cognome, e-mail, network ID, telefono).

Il materiale rimarrà pubblicato sulla piattaforma Moodle e nel caso qualcuno fosse impossibilitato ad accedervi durante l’usuale orario di una lezione perché i mezzi che ha a disposizione sono impiegati da altra persona nel nucleo famigliare, lo potrà fare in un altro momento.

Moodle,  e MS Teams, sono gli strumenti per l’insegnamento a distanza.

L’utilizzo di  Moodle  e MS Teams richiede responsabilità riguardo agli aspetti educativi legati al loro uso (Leggi LE DIRETTIVE DEL CERDD alle famiglie per un Uso responsabile di Moodle e MS Teams). In particolare si ricorda che è proibito diffondere in altri spazi virtuali eventuali contenuti video che producono i docenti e che l’utilizzo di MS Teams da parte degli allievi deve obbligatoriamente rimanere in ambito pedagogico- didattico.

Buon lavoro!

Mauro Zappa, dir.